Canoa-kayak: Raid Trieste – Caorle

pubblicato in: canoa | 0

Un gruppo di 11 canoisti ha partecipato al raid che, partito da Trieste dai pontili della “Societa’ Ginnastica Triestina Nautica” che ringraziamo per l’ospitalità, ci ha condotti in 5 giorni di navigazione fino a Porto Falconera (Caorle), intermezzata da una giornata per la partecipazione alla manifestazione “Casoni aperti” organizzata dal CKF (Canoa Kayak Friuli) di Aquileia.
Un percorso di circa 125 km totali, con tappe che oscillavano tra i 20 ed i 36 km giornalieri, pernottando nei campeggi incontrati lungo il percorso.La bellezza dell’itinerario è legata alla varietà degli ambienti incontrati, che passavano dalle falesie tra i castelli di Miramare e di Duino, alle foci dell’Isonzo, un’area naturalisticamente interessantissima (Riserva naturale Isola della Cona) nella quale si incontrano centinaia di uccelli stanziali e di passo.
Proseguendo, ci siamo inoltrati nella laguna di Grado, con una sosta al Santuario di Barbana, per poi sostare ad Aquileia.
Dopo la partecipazione al raduno la domenica, abbiamo proseguito verso Lignano, con sosta all’isola di Porto Buso, ex confine tra l’Italia e l’impero Austro-Ungarico.
L’ultimo giorno ci ha portato da Lignano a Bibione e quindi a Porto Falconera (Caorle), da dove siamo ritornati alla Canottieri.
Una escursione, a detta dei partecipanti, molto bella ed interessante, che verrà ripetuta i prossimi anni.

Ulteriori foto sono disponibili al seguente link:   Trieste_Caorle